15 In Itinerari di un giorno/ Itinerari in moto/ Pet friendly/ Toscana

Tenuta di San Rossore: percorsi accessibili !

Tenuta di San Rossore

La Tenuta di San Rossore. Un parco accessibile

E’ domenica mattina. La sera prima siamo tornati da una bellissima vacanza in Sicilia. Il nostro cucciolo Berlino ha dormito come un sasso fino alle 7.30 ! Questo è un evento da segnare in agenda, perché in genere si sveglia intorno alle 6! Oggi invece ha voluto graziarci, forse ha percepito che eravamo rincasati tardi e stanchi a causa del viaggio di ritorno.

Del resto anch’io ieri sera, appena ho toccato il letto, sono letteralmente crollata. Sono andata a dormire con ancora la valigia e i pensieri da sistemare. Ritrovarmi nel mio letto dopo oltre una settimana, mi ha fatto sentire come una bambina che ritorna a casa dai genitori, dopo una lunga gita scolastica.

Quando mi sono svegliata domenica mattina, ho iniziato a fare una lista mentale delle cose che avrei dovuto fare quel giorno: disfare la valigia e poi lavatrice, lavatrice, lavatrice…Perciò quando mio marito ha proposto di fare una passeggiata alla Tenuta di San Rossore, in provincia di Pisa, che dista circa 30 Km da casa, ho accettato senza pensarci due volte. Voi al mio posto cosa avreste fatto ? 🙂

Tenuta di San Rossore  Tenuta di San Rossore

Decidiamo di andare in moto. Berlino è abituato a viaggiare con noi, sia in auto sia in moto e appena gli mostro il marsupio/trasportino che abbiamo acquistato on line sul sito di Zooplus, inizia a saltare su se stesso e credetemi, in quel momento è davvero buffo! Mi dispiace non essere riuscita a fotografarlo, ve lo avrei mostrato con piacere. 🙂

Tenuta di San Rossore  Tenuta di San Rossore

Tenuta di San Rossore: il Parco Regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli

La tenuta di San Rossore rappresenta uno straordinario patrimonio per la regione Toscana. Fa parte del Parco Regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. L’Ente Parco gestisce la tenuta nel rispetto della salvaguardia dell’ambiente.

Gli itinerari che si possono percorrere all’interno del Parco sono perlopiù pianeggianti e questo li rende percorribili a piedi da parte di qualsiasi persona, anche senza una preparazione fisica specifica. Inoltre sono presenti diversi percorsi accessibili e strumenti di supporto alla visita che potete approfondire QUI!

Nel Parco troverete zone liberamente accessibili e alcune aree a cui è possibile accedere solo grazie a permessi speciali.

Tenuta di San Rossore  Tenuta di San Rossore

Le aree libere del Parco sono: la Tenuta di Borbone e Macchia Lucchese, il Lago e il padule di Massaciuccoli, la bonifica di Vecchiano, la Tenuta di Migliarino e la Tenuta di Coltano.

E’ possibile organizzare soggiorni con programmi naturalistici e didattici all’interno del Parco oppure visite guidate in trenino, a piedi, in bicicletta oppure percorsi di trekking specifici alla scoperta delle bellezze naturalistiche del luogo.

Tenuta di San Rossore  Tenuta di San Rossore

Tenuta di San Rossore. Un po’ di storia

Nel 1862, i Savoia entrarono in possesso della tenuta che ristrutturano molti degli edifici allora esistenti e ne fecero la loro esclusiva residenza estiva e di caccia. Con la caduta della monarchia in Italia, la Tenuta entrò a far parte del demanio e nel 1957 fu assegnata alla Presidenza della Repubblica.

Nel 1999 la gestione della Tenuta è passata definitivamente alla Regione Toscana e quindi all’Ente Parco.

Tenuta di San Rossore  Tenuta di San Rossore

Tenuta di San Rossore. Un parco accessibile e pet friendly

Dal 2003, uno degli obiettivi del Parco è quello di rendere fruibile il territorio dell’interno area, a tutti i portatori di handicap, attraverso percorsi semplici e attrezzati in mezzo alla natura che possano stimolare la creatività e regalare qualche ora di serenità.

La Tenuta di San Rossore, con una superficie di 4800 ha, è l’ambiente più ampio e rilevante dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, dell’intero Parco.

Se si è fortunati, è possibile ammirare, tra le varie specie animali presenti, il daino e il cinghiale. Ma attenzione non sarà facile: riusciranno a mimetizzarsi benissimo tra la fitta vegetazione mediterranea e submediterranea, tra i lecci e i pini che da sempre popolano il parco.

Tenuta di San Rossore  Tenuta San Rossore

Tenuta di San Rossore. Il percorso accessibile dedicato a Sabrina Bulleri

Per i visitatori che vogliono passeggiare all’interno della riserva naturale, è stato realizzato un percorso attrezzato e accessibile a tutti, che porta il nome di Sabrina Bulleri, una dipendente dell’Ente Parco precocemente scomparsa nel 2000. Questo è il percorso che abbiamo scelto per noi e per il nostro cucciolo 🙂 . Vi informo infatti, che questo tratto del Parco è accessibile ai nostri amici a 4 zampe.

Nonostante la sua disabilità, Sabrina raggiunse importanti risultati sportivi a livello nazionale e mondiale. Fu più volte premiata alle Olimpiadi di Los Angeles (1984) e alle Olimpiadi di Seoul (1988) e nel 1986 stabilì il record mondiale sui 100 m.

Il percorso a piedi va dal Viale del Gombo fino alla Riserva del Paduletto. Di Seguito trovate la mappa del percorso che potete stampare 🙂

Percorso Sabrina Bulleri

 

Tenuta San Rossore  Tenuta di San Rossore  La Tenuta di San Rossore  La Tenuta di San Rossore

Un consiglio

Se avete voglia di una giornata fresca, diversa dal solito. Se avete voglia di camminare e stare a contatto con la natura. Se avete un amico a 4 zampe e volete farlo correre liberamente. Se avete voglia di leggere un buon libro. Se avete voglia di starvene un po’ per conto vostro. Se avete voglia di respirare del profumo del mare misto al profumo dei pini. Se avete voglia di abbracciare un albero 🙂 . Se avete voglia di verde. Andate alla Tenuta San Rossore.

All’interno della Tenuta di San Rossore è possibile gustare i prodotti locali presso la Bottega del Parco oppure pranzare al Ristorante Poldino. Per informazioni contattare il numero 050. 9911212.

Con questo articolo partecipo all’iniziativa #quotidianoaccessibile di  Mamma Ha Le Rotelle!

Se vuoi partecipare anche tu a questa iniziativa scrivi a sofia@mammahalerotelle.com

 

Vuoi restare sempre aggiornato sugli articoli di Destinazione Toscana ? Iscriviti alla newsletter!

Ogni Giovedì riceverai i nuovi articoli con tanti consigli per i tuoi itinerari e vacanze in Toscana!

You Might Also Like

15 Comments

  • Reply
    Carola
    17 luglio 2018 at 11:00

    Adoro i parchi ed il mio cane li adora forse più di me… grazie per l’ottimo consiglio

    • Reply
      Simona Genovali
      17 luglio 2018 at 11:10

      Grazie Carola. Che cane hai ? Il nostro è un cucciolo di bulldog francese amante delle foglie e della sabbia! 🙂

  • Reply
    Anna
    17 luglio 2018 at 11:39

    Quanto è tenero Berlino, mi sa che lui si è divertito più di tutti in questo splendido parco! Non sapevo ci fosse un trasportino per portarli anche in moto, devi mettere una foto che sono curiosa 😉

  • Reply
    Corinna
    17 luglio 2018 at 16:15

    Molto molto bello io adoro passeggiare nella natura ma posso farlo poco perche’ i miei figli dopo circa 2 metri sono gia’ stanchi. Luogo stupendo..peccato essere cosi lontani 🙁

  • Reply
    Valentina
    17 luglio 2018 at 17:08

    Io ho proprio voglia di fare tutte le cose che hai suggerito nell’ultimo paragrafo, quindi ho voglia di andare a visitare la tenuta di San Rossore! Sembra proprio una bellissima oasi di verde! Quando ricapiterò dalle parti di Pisa ci andrò sicuramente, grazie per avermela fatta conoscere! 🙂

  • Reply
    sheila
    19 luglio 2018 at 21:57

    un posto davvero magnifico mi dà un senso incredibile di pace e silenzio, fantastico davvero.

  • Reply
    Barbara
    19 luglio 2018 at 23:08

    Grazie per la segnalazione, sempre interessanti i tuoi articoli.
    PS quant’è simpatico Berlino?

  • Reply
    Serena
    19 luglio 2018 at 23:28

    Molto teneri a dedicare un percorso alla dipendente scomparsa. P.S. Il cagnolino e’ da baci!

  • Reply
    Erika Cammarata
    20 luglio 2018 at 13:14

    Oddio che meraviglia leggere questo articolo. Mi sono rituffata a capofitto nelle mie passeggiate di bambina proprio qui, a San Rossore. Ci andavo spessessimo con la mia famiglia e dato che a metà agosto sarò di nuovo in quelle zone, ne approfitterò per una bella passeggiata in pineta

  • Reply
    Zelda
    20 luglio 2018 at 17:33

    Che posto incantevole e meraviglioso, davvero interessante questo articolo.

  • Reply
    sofia
    20 luglio 2018 at 18:34

    Grazie per questo articolo. E’ bello vedere che le cose accessibili esistono ovunque ma nessuno ne parla. Mi piacerebbe che ogni tanto invece ci si ricordasse di dare anche queste informazioni 🙂 Verrò al parco quanto prima 🙂

  • Reply
    Ivana
    20 luglio 2018 at 19:04

    Grazie 🙂 conosco bens il Parco di San Rossore, ci vado abbastanza spesso con le bimbe ma non conoscevo questo percorso, grazie Simona sempre illuminante leggerti 🙂

  • Reply
    Manuela
    20 luglio 2018 at 21:11

    Non ho un quattrozampe ma due cuccioli d’uomo che in quel parco si divertirebbero da impazzire!

  • Reply
    Danila
    20 luglio 2018 at 23:04

    Posto molto bello dove trascorrere una giornata in famiglia!

  • Reply
    Federica
    21 luglio 2018 at 11:59

    Conosco molto bene il Parco di San Rossore e ci sarò stata milioni di volte da bambina.
    Ho fatto a piedi anche quel percorso che tu indichi e sono felice che sia stato reso accessibile.
    Peccato che non possa dire così bene del trenino … preferibile la carrozza 🙂

  • Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi