17 In Isole toscane/ Toscana

Isole Toscane: venite a conoscerle!

Isole Toscane

Le isole toscane

Spesso mi è capitato di sentire parlare della Toscana, in termini artistici e culinari. Ma arte e cucina non bastano. Pronunciare “Toscana”, significa anche conoscere il mare, le sue coste e le sue isole.

 

Le 7 bellissime isole toscane

Come le meraviglie del mondo, anche le isole toscane sono 7.

Gorgona, Capraia, Elba, Pianosa, Montecristo, Giglio, Giannutri.

Andiamo a conoscerle!

 

Gorgona

E’ la più piccola delle isole toscane. In linea d’aria, l’isola si trova di fronte alla città di Livorno.

Ma quando le giornate sono limpide e il cielo sgombero di nuvole, la si può vedere spuntare all’ orizzonte, anche se come me, vi trovate sulle colline di Massarosa, in provincia di Lucca.

Gorgona

Ancora oggi è sede di una colonia penale.  E’ possibile prenotare una visita guidata contattando l’Ufficio Informazioni Turistiche del comune di Livorno  al numero 0586.894236 oppure inviando una mail a info@costadeglietruschi.it

Gorgona

 

Capraia

Noi l’abbiamo raggiunta con una traversata di circa 2 ore e 45 minuti, partendo dal porto di Livorno. La cosa più bella è stato andare a piedi!

Capraia

Si, avete capito bene, abbiamo lasciato a casa auto e moto e per tre giorni abbiamo camminato e girovagato sull’isola, sorretti solo dalle nostre gambe e dai nostri piedi. 😊 L’isola è bellissima. Se avete voglia di camminare e fare snorkeling siete nel posto giusto!

capraia

Elba

Con i suoi 224 Km quadrati, è la più grande e la più conosciuta tra le isole toscane. Qui Napoleone ha trascorso i suoi mesi di esilio.

E’ adatta sia a famiglie con bambini, sia a coppie e a gruppi di amici che vogliono trascorrere qualche giorno immersi in acque cristalline e accompagnati dai profumi della macchia mediterranea. Avrete solo l’imbarazzo della scelta, tra hotel, residence, campeggi e case in affitto.

Elba

Avrete a vostra disposizione più di 100 spiagge e potrete sbizzarrirvi in svariate attività sportive: dalla vela, al kayak, dalla mountain bike, al trekking, al diving.

E’ facilmente raggiungibile in 1 ora circa di traghetto da Piombino. Fa parte della provincia di Livorno.

Scopri di più sullisola d’Elba!

Isole Toscane

 

Pianosa

L’ho raggiunta imbarcandomi su una motonave da Marina di Campo, quando ero all’Isola d’Elba. Da qui, occorrono circa 10 minuti.

L’isola si può raggiungere anche da Piombino. Per informazioni sugli orari potete visitare il sito della compagnia di navigazione Toremar.

Pianosa

All’orizzonte, appare come una lunga striscia di terra, pianeggiante appunto.

Nel 1858 venne istituita “la colonia penale agricola della Pianosa”. Le attività del carcere sono cessate definitivamente nel 2011.

Questi anni trascorsi fuori dalle rotte turistiche, hanno permesso all’isola di conservare la sua natura e bellezza incontaminate. Sull’isola è presente un punto di ristoro, vicino al porto di arrivo.

L’Isola è visitabile a piedi, in autobus, in carrozza o in mountain bike.

 

Montecristo

Premetto che è un’isola che non ho mai visitato. Quello che vi posso dire è che è soggetta alla tutela e custodia del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e del Corpo Forestale dello Stato. L’accesso è permesso ad un massimo di 1000 visitatori l’anno. Questo per preservarne le caratteristiche ambientali.

Dietro autorizzazione dell’ Ufficio territoriale per la biodiversità di Follonica, in provincia di Grosseto, che si può contattare al numero 0566 40019, è possibile prenotare la propria visita guidata.

Isola di Montecristo

L’anno scorso, quando ero all’Isola d’Elba, mio marito ed io abbiamo telefonato, ma ci hanno informato che non era possibile visitarla in tempi brevi, in quanto esisteva una lunga lista d’attesa!

Nel momento in cui vi scrivo, vi informo che sono ancora in attesa di una chiamata. Ma non perdo le speranze, proprio come il conte di Montecristo.

Quando ormai credeva che non sarebbe più tornato libero, conosce l’abate Faria, che non solo diventerà suo amico e maestro, ma gli rivelerà anche l’esatta posizione di un tesoro nascosto, sull’Isola di Montecristo. Quindi, ho ancora fiducia. 😊

 

Giglio

Dobbiamo scendere un po’ più a sud della Toscana, per poterci imbarcare a Porto Santo Stefano (siamo all’Argentario, nella provincia di Grosseto) e raggiungere l’isola in 1 ora.

Molti ne avranno sentito parlare a causa del naufragio della nave da crociera Costa Concordia, avvenuto la sera del 13 gennaio 2012 durante una crociera nel Mediterraneo.

La nave partita da Civitavecchia naufragò davanti al porto dell’Isola del Giglio a seguito dell’impatto dello scafo con una roccia affiorante dalle acque.

Personalmente preferisco ricordarla e consigliarla per le acque cristalline e per il suo vino pregiato, l’Ansonaco.

Isola del Giglio

Potrete trascorrere qualche giorno tra le spiagge del Campese, delle Cannelle, delle Caldane, dell’Arenella. Oppure fare il giro dell’isola in barca. Ne vale la pena.

 

Giannutri

Fa parte del Comune dell’Isola del Giglio. E’ un vero e proprio paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni !

Ricordatevi di lasciare l’auto a casa. Qui non ci sono macchine né strade.

Si raggiunge in 1 ora di traghetto da Porto S. Stefano, nei pressi del Monte Argentario.

Isola di Giannutri

Cala Maestra è l’unica spiaggetta dell’isola dove potrete fare il bagno e godervi qualche ora di relax. L’isola di Giannutri è stata dichiarata “parco marino”.

Per poter effettuare le vostre attività marine in tranquillità,  vi consiglio di contattare gli uffici del Parco Nazionale Arcipelago Toscano al numero 0565 919411 che vi sapranno dare tutte le informazioni utili sui regolamenti da rispettare.

 

Spero che l’articolo sia stato di vostro gradimento e utile per le vostre vacanze nelle isole toscane! Per qualsiasi informazione contattatemi!

 

Con questo articolo partecipo alla giornata mondiale dei blogger #BinCircle e alla staffetta tra blogger che è iniziata ieri e si concluderà il 31 maggio. Leggi di più sul blog di Mamma Raccontami !

Passo il testimone a Sofia del blog Mamma Ha le Rotelle perchè le sue rotelle le fa girare per davvero! 🙂

Lo fa viaggiando in Italia e all’estero. Non si arrende mai, nonostante una valigia e una sedia a rotelle da caricare nel bagaglio. Buon viaggio a tutti!

You Might Also Like

17 Comments

  • Reply
    iltuopostonelmondo
    4 maggio 2018 at 9:05

    Che posti meravigliosi, quasi mi vergogno ad ammettere di non averne visitato neanche uno. Il Giglio credo sia il mio preferito, vado molto a sensazione. Chissà, magari quest’anno è la volta buona 🙂

  • Reply
    Silvia
    4 maggio 2018 at 9:23

    Che bellezze abbiamo in Toscana!devo ammettere che spesso cerco isole dall’altra parte del mondo quando ancora mi mancano molte di casa mia.. begli spunti mi hai dato! Anch’io vorrei tanto andare a Montecristo !!!

  • Reply
    Federica
    4 maggio 2018 at 9:30

    Wow che bella carrellata di isole..
    In effetti quando penso alla Toscana di solito ho in mente i paesaggi vitivinicoli (forse perché amo il vino 😉
    Ma le isole toscane non sono ancora riuscita a visitarle..
    Mi hai dato un ottimo spunto per i miei prossimi viaggi..
    Dici che vale la pena visitarle anche fuori stagione? 🙂

    • Reply
      Simona Genovali
      4 maggio 2018 at 10:45

      Ciao Federica! Direi di si! Magari ad agosto puoi trovare più confusione! se hai bisogno di altre informazioni scrivimi pure!

  • Reply
    Claudia
    4 maggio 2018 at 16:54

    Che bei posti! Leggendo i tuoi consigli le visiterei volentieri tutte ma se ne dovessi scegliere una sola credo che andrei a Capraia: mi piace camminare e l’idea di girarla solo a piedi mi ispira moltissimo.

    • Reply
      Simona Genovali
      6 maggio 2018 at 20:38

      Ciao Claudia. Capraia è bellissima. Potete visitarla anche a piedi!

  • Reply
    Sofia
    6 maggio 2018 at 20:33

    Come già detto su Facebook mi ispira l’idea ma ho paura delle navi quindi propongo blog tour in elicottero.

    • Reply
      Simona Genovali
      6 maggio 2018 at 20:37

      😂😂😘 va bene ci organizziamo!

  • Reply
    Federica
    8 maggio 2018 at 11:58

    Toscana mon Amour! Mi aspetto un post sulla bellissima Follonica 🙂

    • Reply
      Simona Genovali
      8 maggio 2018 at 13:52

      Ciao Federica! Grazie per la visita e per il suggerimento! 😉👋👋👋

  • Reply
    Cristiana
    8 maggio 2018 at 13:44

    Sono un’appassionata di vini e non ho mai sentito nominare l’Ansonaco, ahi ahi ahi, mi tocca rimediare,!

    • Reply
      Simona Genovali
      8 maggio 2018 at 13:52

      Ciao Cristiana io l’ho conosciuto all’Isola del Giglio ed è stato amore a prima vista!😊💚👋

  • Reply
    Paola
    15 maggio 2018 at 12:17

    Finalmente una panoramica delle isole toscane 🙂 Non sapevo che si potesse fare snorkeling; è un’attività che adoro e non sapevo fosse possibile fare in questa zona

    • Reply
      Simona Genovali
      15 maggio 2018 at 16:43

      Ciao Paola, ho iniziato da poco a fare snorkeling, ho sempre avuto un certo timore delle acque profonde, ma una volta imparato…insomma, non smetterei più! 🙂

  • Reply
    Barbara
    16 maggio 2018 at 21:53

    Davvero un bel articolo, mi ha fatto conoscere isole che non sapevo esistessero ma che devono essere meravigliose!

    • Reply
      Simona Genovali
      16 maggio 2018 at 22:41

      Ciao Barbara puoi visitarle anche con i bambini! Grazie per la visita. Un caro saluto a tutti voi!

  • Reply
    Melania Guarda Ceccoli
    22 maggio 2018 at 10:55

    Le isole della Toscana sono davvero splendide. Sono stata all’Elba in barca a vela. Un sogno!

  • Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi