16 In Eccellenze toscane/ Toscana

Chiacchiere di Carnevale: come prepararle in modo facile e veloce!

chiacchiere di carnevale

Chiacchiere di Carnevale: scopri la ricetta (supercollaudata) della mamma!

Durante il periodo di Carnevale le vetrine pullulano di tanti dolcetti golosi: in primis ci sono le frittelle di riso, ripiene di crema, di cioccolata oppure vuote…ma per me su tutto, vincono le chiacchiere, o meglio, gli “stracci” come vengono chiamati dalle nostre parti!

Questi sottilissimi e croccantissimi ritagli di sfoglia cosparsi di zucchero a velo, sono stati più di una volta la merenda golosa mia e di mio fratello quando eravamo piccoli e adesso continuano ad essere uno sfizio a cui non riesco a rinunciare soprattutto in questo bellissimo periodo dell’anno, quando a Viareggio si respira l’aria del Carnevale!

L’aria di Febbraio è particolare, è un’aria frizzante, allegra e un po’ spensierata. E’ il momento che precede la Primavera, con i suoi profumi e le ricette golose che hanno un che di estivo. Ma torniamo alle nostre “chiacchiere”: questo è il dolcetto che per me rappresenta il Carnevale e che considero come un vero e proprio simbolo di questo mese “pazzerello”!

Ecco la ricetta della mia mamma, super collaudata, per preparare circa una trentina di chiacchiere.

chiacchiere di carnevale

Ricetta per le chiacchiere di Carnevale (o stracci)

Ingredienti:

  • 300 gr. di farina 00
  • 50 gr. di zucchero
  • 2 uova
  • Vermut (2 dita)
  • Olio di arachidi (per friggere)
  • Zucchero a velo (per decorare)

Stracci di Carnevale

Procedimento:

  • Preparare su un piano la fontana di farina. Aggiungere al centro lo zucchero, le uova e il vermut e iniziare ad impastare con le mani formando un composto liscio che andremo poi a far riposare per circa un quarto d’ora, rigorosamente coperto.
  • A questo punto prelevate delle porzioni di pasta e cominciate a spianarle con il mattarello: dovranno risultare delle strisce piuttosto sottili. Con una rotella smerlata, tagliate dei rettangoli e con due dita avvicinate i due bordi lunghi, al centro, dando così alla pasta la forma di un fiocco.
  • Scaldate abbondante olio in una padella e appena è caldo, iniziate a friggere 2/3 fiocchetti per volta, facendoli dorare per bene da ambo i lati. Prelevarli con una schiumarola e adagiarli in un vassoio ricoperto di carta assorbente (attenti a non scottarvi!).

Una volta freddati cospargerli di zucchero a velo e servirli: i nostri stracci sono pronti per essere gustati!

chiacchiere di carnevale

Carnevale di Viareggio

Sei mai stato al Carnevale di Viareggio ?  Non perderti gli ultimi due appuntamenti dei grandi Corsi Mascherati 2019 sui Viali a mare di Viareggio. Per un mese, la città si trasforma nella fabbrica del divertimento tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici!

Il triplice colpo di cannone è il segnale inequivocabile che a Viareggio inizia la festa!

chiacchiere di carnevale

Domenica 3 marzo – ore 15

4° CORSO MASCHERATO

Martedì 5 marzo

ore 14,50 Anteprima del Corso
ore 16,30 5° CORSO MASCHERATO

Al termine la proclamazione dei vincitori

Grande Spettacolo pirotecnico finale

(fonte Carnevale di Viareggio)

 

Post in collaborazione con Veronica Moriani – food blogger

You Might Also Like

16 Comments

  • Reply
    Annalisa
    28 Febbraio 2019 at 8:24

    Le ho fatte ieri!! La ricetta della tua mamma è la stessa della mia! Fantastico. Devo dire che è unica ricetta che fa venire le frappe ( da noi si chiamano così) friabili e gustose!!!!

    • Reply
      Simona Genovali
      7 Marzo 2019 at 8:45

      Ciao Annalisa mi fa molto piacere! Le ricette super collaudate dalla mamma hanno sempre una marcia in più! 🙂

  • Reply
    Pasquale
    28 Febbraio 2019 at 8:56

    Wow. Io aspetto sempre il carnevale tutti gli anni solo per poter assaggiare le buonissime chiacchiere

  • Reply
    Giada Alessia
    28 Febbraio 2019 at 10:06

    Bellissima ricetta golosa che appena ho un pò di tempo proverò a fare!

  • Reply
    Giovy Malfiori
    28 Febbraio 2019 at 11:02

    Mi fa strano sentirle chiamare chiacchiere anche se, anche qui in Emilia, si chiamamo così. Dalle mie parti (dove sono nata, in Alto Vicentino) si chiamano Crostoli.

  • Reply
    Roberta
    28 Febbraio 2019 at 13:44

    Le chiacchiere da me, che abito in provincia di Padova, si chiamano pure “galani”. Mamma mia che acquolina!!!!

    • Reply
      Simona Genovali
      7 Marzo 2019 at 8:44

      Sto scoprendo che ogni regione italiana ha un nome particolare per chiamare questi dolcetti!

  • Reply
    sheila
    28 Febbraio 2019 at 14:00

    adoro le chiacchiere o crostoli ma le mangio solo se hanno un impasto molto leggero

  • Reply
    Luca
    28 Febbraio 2019 at 17:20

    Da noi in Piemonte si chiamano “Bugie” e sono buonissime! Le ho giusto mangiate oggi fatte da mia madre ed era una vita che non le faceva più!

    • Reply
      Simona Genovali
      7 Marzo 2019 at 8:42

      Ciao Luca, allora è vero che esistono le bugie “buone” ? Non lo sapevo. Grazie per la visita.

  • Reply
    Sabrina
    28 Febbraio 2019 at 20:59

    Stavo cercando proprio una ricetta collaudata e arriva la tua mamma. Domani provo e un giorno chissà se riusciremo a venire a Viareggio per il carnevale

    • Reply
      Simona Genovali
      7 Marzo 2019 at 8:42

      Ciao Sabrina sarebbe molto bello poterci incontrare di persona. Se organizzi un fine settimana dalle mie parti, chiamami. Grazie della visita.

  • Reply
    Giorgia
    28 Febbraio 2019 at 21:47

    Ma che bella ricetta semplice e leggera! Vermut?? Wow! Nella ricetta che ho io, praticamente, si va di gran strutto….questa la preferisco decisamente e la proverò!!

  • Reply
    sofia riccaboni
    2 Marzo 2019 at 5:35

    Guarda, li farò oggi pomeriggio con Chandra 😀 così ci togliamo la voglia 😀 POi ti mando le foto eh 😀

    • Reply
      Simona Genovali
      7 Marzo 2019 at 8:41

      Ok ci conto! Invece qualche ricetta polacca “dolce” quando me la mandi ?

    Leave a Reply

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi